Facebook, ma ci stai almeno provando? 5

Dopo la recente quotazione in borsa e il relativo malcontento degli azionisti che ne è seguito, in questi giorni si rincorrono voci (badate bene, VOCI) che facebook avrebbe nelle sue intenzioni quella di acquistare Opera, di creare un proprio smartphone e a riprova di questo pare stia assumendo ingegneri Apple per poterci lavorare.

Mettiamola cosi, io non so se queste voci siano vere o meno, ma facciamo finta per un attimo che siano vere e confermate dallo stesso Zuckemberg.

A questo punto la domanda che mi pongo è: ma siamo sicuri che stia almeno provando a monetizzare i suoi 900 milioni di utenti dichiarati?

<piccola premessa>

Prima di iniziare con lo spiegare il perchè di questa mia affermazione ci tengo a precisare che questo è un post diverso dal solito, nel senso che non tratterò argomenti proprio legati al mondo dell’informatica o del free software e inoltre ci tengo a precisare che questo post è frutto di una mia riflessione dopo aver letto le ultime voci che vedono protagonista il noto sito in blu.

Non rappresenta di certo la mia speranza di vedere un giorno queste mie parole prendere forma per davvero.

E’ solo una riflessione che ovviamente mi sento di condividere sul mio blog, altrimenti non avrei aperto un blog e mi sarei comprato un diario segreto con tanto di lucchetto e scanner della retina.

Io ho un rapporto di amore/odio con facebook, nel senso che si, sono iscritto, ma allo stesso tempo non ne sono un suo grande fan.

Cerco di mettere meno informazioni personali possibili, evito di farmi taggare nei luoghi che visito, evito di dire dov’ero (che venga un accidente anche a foursquare) e cosa faccio durante il giorno.

Penso che i social network siano strumenti molto utili e potenti, se usati nel modo giusto, ma che tutti debbano sapere dove sono, con chi sono, cosa faccio e perchè lo sto facendo, mi sembra un pò troppo.

Vivete la vostra vita, non quella degli altri.

</piccola premessa>

Detto ciò, come forse molti di voi sapranno (e se non lo sapete sapevatelo) la quasi totalità degli introiti di questa società deriva dalla vendita di pubblicità.

Poi sappiamo che facebook è un’azienda che, in parole povere, fornisce servizi web.

Allora perchè dovrebbero davvero costruire uno smartphone o un browser? Cioè, non sarebbe prima il caso di cercare di monetizzare il più possibile i propri utenti?

Se sei un’azienda che offre servizi web perchè cerchi di fare cose che non ti competono??

Da facebook mi sarei aspettato un servizio mail, prima di tutto!

La mail che ti danno (username@facebook.com) in realtà non è nient altro che “un collegamento” ai messaggi privati presenti sul nostro profilo.

Se avessero creato un servizio di mail serio avrebbe avuto molto più senso anche perchè, ricordiamolo, per iscriversi a facebook è assolutamente obbligatorio avere un indirizzo email funzionante.

Va da se che con questo sistema avrebbero potuto raccogliere molti più dati suoi propri utenti per poi rivenderli in pubblicità.

Badate bene, io sono poco d’accordo con queste cose, difatti la mia è solamente una riflessione tra me e me su quello che un’azienda (non dimentichiamoci mai che facebook è un’azienda) del genere dovrebbe fare.

E se decidessero di non fermarsi qua e di andare oltre??

Perchè non creare un sistema di acquisti online stile ebay?? Avrebbe senso in un servizio del genere data la mole di utenti disponibile.

Perchè non cercare di fornire soluzioni ad hoc per le aziende??

Adesso l’unica cosa che un’azienda può fare è mettere banner pubblicitari di dubbia efficacia o crearsi una pagina che non ha niente di diverso rispetto ad una pagina creata da un gruppo di ragazzini.

E poi diciamocelo, ma i banner funzionano ancora?

Parlo soprattutto per esperienza al lavoro.

Ne siamo sommersi. Ormai o non ci facciamo caso o addirittura usiamo estensioni per toglierli.

Sono un difensore della privacy e odio lo “spionaggio” continuo a cui siamo sottoposti tutti i giorni tra social network e google, però, allo stesso tempo, rimango stupito da come facebook non stia neanche tentando di monetizzare i suoi 900 milioni di utenti.

Sei un’azienda! Ma ci stai almeno provando o preferisci cavalcare il momento e aspettare che finisca per chiudere i battenti?! E nel frattempo magari lanciarti in qualche improbabile impresa solo per cercare di imitare google??

p.s. ci tengo a riprecisare nuovamente che io non spero che facciano tutto questo, solamente questo post è una mia considerazione personale sull’attuale attività svolta da facebook a mio avviso poco in linea con il tipo di azienda che è e che sarebbe ancora più assurda se le voci che girano in questi giorni fossero poi confermate.

E poi è il mio blog e ci scrivo quello che voglio senza dovervene rendere conto :D

5 thoughts on “Facebook, ma ci stai almeno provando?

  1. Reply Andrea May 28, 2012 21:10

    decisamente un bell’articolo. Diciamocelo: non può esistere un altro google!

    • Reply lucaferrari May 28, 2012 22:57

      Cosa intendi con “non può esistere un altro google”? Nel senso che facebook non fa queste cose per non fare concorrenza a google perchè tanto sa che perderebbe?

  2. Reply Izzy Jun 3, 2012 10:05

    Sono stufo di questa mania di spiare a tutti i costi gli utenti. Personalmente non capisco come sia legale la pratica del pixel tagging, per dire: cioè controllare ogni tua mossa, ogni tuo click… capisco sia utile per analizzare il flusso di utenti in un sito, per capire se ci sono problemi di navigabilità o cose così, ma checcazzo! E me ne frego se si analizza i numeri e non il singolo utente, se sono dati statistici anonimi. Proprio me ne frego. Non mi piace e basta.
    A me da di un fastidio spaventoso anche solo vedere i banner flash mostrare gli ultimi prodotti che ho guardato su amazon… mi fa sentire davvero spiato.
    Mah! Invece di proporre leggi che approvino il filtraggio dei contenuti degli utenti e la censura preventiva, dovrebbero un attimo regolamentare quelle che di fatto a me sembrano continue violazioni della privacy.

    • Reply lucaferrari Jun 3, 2012 18:11

      Inutile dire che anche io sopporto sempre meno il fatto di essere spiato in ogni mia mossa (l’ho anche specificato nella premessa) c’è da dire che su alcune cose abbiamo ancora una sorta di controllo.
      Ad esempio con i social network prima di tutto non siamo obbligati ad iscriverci e secondo, se ci iscriviamo, siamo noi a scegliere cosa pubblicare.

      La cosa peggiore penso sia il fatto che, tramite cookie, google/facebook & co. riescano a capire cosa stai guardando, che siti visiti e cosa cerchi sul web. Questo andrebbe assolutamente regolato.
      L’utente deve avere il diritto di dire “No! Non voglio essere tracciato in nessuna delle mie attività sul web!”.
      Per il momento accontentiamoci di estensioni come ghostery :)

Leave a Reply