Cosa fare dopo aver installato ubuntu 12.04 1

Domani esce ufficialmente la nuova versione ma io già da un pò la uso. Fuck da police!

Se anche voi come me non siete amanti di unity o gnome-shell e siete amanti della cara vecchia interfaccia in stile gnome 2 (quella a cui eravamo abituati con la 10.04 per intenderci) allora questo post fa al caso vostro.

Come potete vedere nell’immagine qui sotto questo è il mio desktop su ubuntu 12.04

molto somigliante a gnome 2 oltre che come estetica anche come performance.

Ma come fare ad ottenere lo stesso risultato dopo un’installazione da zero?

Installare gnome

Prima di tutto dobbiamo installare gnome e facciamolo con il comando

sudo apt-get install gnome

Penso si possa installare anche da ubuntu software center ma onestamente amo molto poco quel software quindi non lo uso (anzi l’ho pure disinstallato).

Durante l’installazione vi verrà chiesto quale display manager usare di default.

Le possibilità sono due: o lightdm o gdm. Lightdm è quello di default di ubuntu mentre gdm è quello di gnome.

Per capirci sono quei software che ci permettono di fare il login all’avvio del sistema (ok non è proprio cosi, ma è per farmi capire), quindi se volete mantenere quello di ubuntu che cambia sfondo in base all’utente scegliete lightdm, se invece volete quello di gnome scegliete gdm.

Io personalmente ho scelto gdm.

Una volta completata l’installazione fate il logout e loggatevi usando gnome classic al posto di unity.

Io uso gnome classic (no effect). La differenza sta che nella versione con gli effetti 3D abilitati avrete trasparenze, ombreggiature delle finestre e amenità varie, mentre nella no effect non ci sarà tutto questo con grande risparmio di risorse.

Io uso la versione senza effetti perchè molto più leggera.

A questo punto il desktop che abbiamo difronte sarà questo

molto spoglio e poco gradevole.

Per aggiungere elementi sui pannelli cosi come facevamo in gnome 2 è sufficiente premere ALT + tasto destro del mouse sul pannello per visualizzare il menù.

E a questo punto non resta che personalizzare i pannelli come preferite.

Pulsanti di controllo delle finestre a destra

Un’altra cosa che non ho mai capito è perchè i pulsanti delle finestre debbano stare a sinistra.

Ok, il progetto iniziale era quello di aggiungere elementi a destra che giustificassero lo spostamento ma dato che cosi non è stato trovo la cosa poco sensata e soprattutto poco intuitiva per un utente nuovo di ubuntu.

Per prima cosa dobbiamo installare il pacchetto gconf-editor e come sempre da terminale diamo

sudo apt-get install gconf-editor

Dopodichè premete la combinazione di tasti ALT+F2 e nella finestrella che vi compare inserite

gconf-editor

Ora selezionate Apps -> Metacity -> General e a destra selezionate button_layout

Quello che dovrete avere di default è “close,minimize,maximize:” per ottenere lo stesso risultato che vedete nello screenshot vi basterà cambiare questo valore (facendo click sopra la voce button_layout) in

menu:minimize,maximize,close

Pacchetti da installare

I pacchetti che io solitamente installo sono

sudo apt-get install build-essentials ubuntu-restricted-extras

Questi due secondo me sono pacchetti fondamentali per poter utilizzare al meglio il sistema.

  • build-essentials raccoglie tutti i compilatori, debugger e compagnia bella necessari quando dobbiamo compilare un software o ad esempio quando il dkms deve ricompilare il modulo di un driver di una nostra periferica.
  • ubuntu-restricted-extras contiene invece tutti quei pacchetti che ci permettono di visualizzare contenuti che necessitano di codec coperti da brevetti.
    Inoltre installa flashplayer e diversi font.

Per il resto penso che ognuno sappia di cosa ha bisogno quindi gli altri software che installo sono software che servono a me. Voi saprete quali sono i vostri :)

Cosa ho rimosso

Anche qua penso che la questione sia molto soggettiva.

Io ho rimosso pacchetti e software che non utilizzo e non mi interessano ma non è detto che siano gli stessi anche per voi.

Molti vogliono rimuovere unity (io sono uno di quelli) quindi non vi dirò come ho fatto io, più che altro perchè sono andato con synaptic a cercarmi tutti i pacchetti e le librerie e onestamente non me li ricordo tutti.

Per fare questo vi consiglio di dare un’occhiata a questo post tenendo bene a mente che non avete bisogno di eseguire il primo passaggio ma potete subito passare alla rimozione.

Ovviamente, come consiglio personale, prima di buttare comandi a caso scritti da uno sconosciuto (tipo me) controllate sempre quello che state facendo. Se andate a rimuovere qualche pacchetto fondamentale per il sistema e poi non vi parte più niente sono cavolacci vostri eh :D

Piuttosto che fare le cose alla cieca è meglio fare una ricerca in più su google. Alla fine questo è il bello di linux e se non vi piace tornateneve su windows. Con amore s’intende :)

Conclusioni

Magari qualcuno si sta chiedendo perchè fare tutto questo quando basterebbe cambiare distribuzione.

Beh non avete tutti i torti ma ci sono diverse motivazioni che spingono a restare con ubuntu (qui alcune) nonostante ne abbia provate molte.

In primis la disponibilità di software poi una community molto attiva e infine perchè è stata la mia prima distribuzione.

Altra cosa è che ubuntu mi da la possibilità di fare cose “semplici” come navigare, ascoltare musica, guardare film ecc, con assoluta semplicità ma allo stesso tempo mi permette di lavorare più a “basso livello” quando ne ho bisogno.

Buon ubuntu :)

One comment on “Cosa fare dopo aver installato ubuntu 12.04

  1. Pingback: Perchè l'interfaccia metro non mi piace | ReefBits.net

Leave a Reply